Narni, il ponte di Augusto

142_media
Appartenenza oggetto
Altrui
Categoria
Disegno
Nazione, Regione, Provincia
Stati Uniti d'America
Luogo di conservazione
New Haven (CT), Yale Center for British Art
Materia e tecnica
matita su carta
Autore
Cozens, John Robert (Londra, 1752-1797)
Datazione
sec. XVIII/1779 ca.
Dimensioni
cm 14,3 x 22,9

Descrizione breve

Figlio del pittore e teorico Alexander Cozens, John Robert si specializzò nella pittura di paesaggio ad acquarello, fermando sulla carta immagini dell’Italia malinconiche, sognanti, trasfigurate dalla personale emozione dell’artista che già si iscrivono nella pittura romantica. Formatosi alla scuola del padre, grazie al suo talento precoce poté compiere due Grand Tour in Italia al seguito di committenti d’eccezione: dal 1776 al 1779 accompagnò Richard Payne Knight, mentre nel 1782-1783 fece parte della nutrita comitiva del giovane William Beckford. Nel corso di entrambi i viaggi l’artista non solo dipinse ad acquarello, ma realizzò centinaia e centinai di schizzi a matita direttamente sur motif, messe di appunti fra cui far scegliere ai propri mecenati i soggetti da trasporre in opere finite, e al contempo repertorio a cui attingere per tutta la produzione successiva al rientro in patria. Produzione purtroppo presto interrotta: colpito da malattia mentale, il giovane Cozens si spense a soli 45 anni, nel 1797.

È probabile che l’artista abbia visitato la val ternana nel corso di entrambi i soggiorni. Troviamo infatti disegni dei luoghi più celebri della zona sia nel cosiddetto Beaumont Album oggi a Yale, sia in un foglioproveniente dagli album proprietà di Beckford, ora alla Whitworth Art Gallery di Manchester. Il Beaumont Album è una raccolta fattizia di disegni di John Robert Cozens, assemblata intorno al 1794, che comprende repliche autografe dei disegni degli album Beckford, e schizzi eseguiti nel corso del viaggio con Richard Payne Knight. Si tratta in tutti i casi di disegni veloci, sorta di rapido appunto per elaborazioni future. Non si conoscono, al momento, acquerelli finiti dedicati a questi soggetti.

Questo disegno fa parte del gruppo di fogli raccolti nel Beaumont Album. Il foglio reca alcune iscrizioni dell’artista al centro (Part of / the bridge of Augustus / near Narni) e una duplice numerazione in alto e in basso (kk / 39; 112). Al pari delle scritte, il disegno si rivela un vero e proprio appunto di viaggio: veloce, a puro contorno nel delineare i tratti essenziali del paesaggio, a rapido tratteggio per definire le forme della rovina. Seppur non privo di vezzi compositivi, come l’inquadratura centrale del ponte medievale, il foglio non anticipa nulla della possibile interpretazione che il soggetto avrebbe avuto se trasposto in acquarello dall’artista.

Bibliografia

Bibliografia essenziale: Bell, Girtin 1934-1935, pp. 6-8; Oppé 1952, p. 124; English Landscape 1977, pp. 47-48; Wilton 1980, pp. 43-44.

Bibliografia essenziale sull'artista: Oppé 1952; Wilton 1980; Sloan 1986; Ottani Cavina, Calbi 2005, pp. 167-171.